Growth Hacking Fundraising

Growth Hacking Fundraising

Il Growth Hacking per la raccolta fondi, ad oggi, ritengo sia un corretto approccio al Digital Marketing per affrontare le difficoltà di fare fundraising per tutte le organizzazioni Non profit.

Attenzione! Questa tecnica non fornisce una serie di risposte, ma rende possibile conoscere e comprendere un metodo scientifico per scoprire qual è la corretta risposta.

Il Growth Hacking è un processo di rapida sperimentazione attraverso una serie di canali di marketing per individuare i modi più efficaci per far crescere un progetto.

Growth Hacking per la raccolta fondi delle ONP

Raccogliere fondi con il Growth Hacking

Credo che applicare questo sistema alla raccolta fondi permetta alle ONP di sfruttare al massimo la potenzialità del canale online. Io ho iniziato a studiare questo approccio/tecnica/strategia qualche mese fa, ed oggi ne ho voluto parlare perché, grazie a Raffaele Gaito e Luca Barboni ho appreso maggiormente questa evoluzione del digital marketing.

Insieme a Lacerba.io hanno realizzato un corso “Gratuito” sul Growth Hacking che permette di scoprire in profondità tutte le caratteristiche di questa disciplina.

Sono 12 semplici audio/video di pochi minuti (io lo ho consumato in 1 ora di treno). Provalo, non ne rimarrai deluso. Link >> http://lacerba.io/p/growth-hacking-corso-introduzione

Il Digital Marketing è l’insieme delle attività di marketing che utilizza il canale “Digital” per studiare il mercato e sviluppare le proprie strategie, SEO, SEM, Email Marketing, Social Network, A/B test, Content Marketing, sono tutti comparti che fanno parte del Digital Marketing.

Il growth hacking è una strategia di marketing per startups. Il termine growth hacking è stato coniato nel 2010 da Sean Ellis che ha aiutato numerose startup della Silicon Valley a crescere il numero dei loro utenti in modo esponenziale in pochissimo tempo.

Growth Hacking Fundraising è un approccio al marketing per la raccolta fondi che non ragiona più su “Campagne“, ma sulla sperimentazione continua della ricerca di un sistema che faccia aumentare le conversioni. Le caratteristiche principali sono:

  • Tanti esperimenti
  • Tanti canali differenti
  • Massima velocità di esecuzione
  • Orizzonti temporali molto brevi
  • Automazione dei processi

Funnel del Growth Hacking

Tutto questo per fare in modo che il traguardo sia :

  • Scalabile
  • Ripetibile
  • Misurabile

Per fare tutto questo però, è necessario avere una formazione multidisciplinare su SEO, SEM, Email Marketing, Social Network, Content Marketing, A/B test e qualche cenno di programmazione.

Forse non ti è ancora ben chiaro cosa sia il Growth Hacking e probabilmente non hai compreso come poterlo integrare nella tua strategia di raccolta fondi, il consiglio che ti do è quello di prenderti 1 ora e seguire il corso “Gratuito” su Lacerba.io. Loro lo spiegano molto meglio di me ;-)

Non aspettare, accedi subito e ti assicuro, ne rimarrai colpito.

Facebook at Work per le organizzazioni Non profit
Up Next:

Workplace di Facebook per le organizzazioni Non profit

Workplace di Facebook per le organizzazioni Non profit