Ad Grants update 2018

Ad Grants update 2018

Google Ad Grants è uno degli strumenti di Google per il non profit che permette alle ONP in Italia e nel mondo di utilizzare la piattaforma AdWords con 10.000$ (o addirittura 40.000$ per chi ha ancora un account Grantspro) di credito caricati mensilmente. Da gennaio 2018 il servizio si è aggiornato e presenta nuove ed interessanti novità.

Fino a dicembre 2017 gli aspetti da tener conto per Ad Grants erano questi:

  • Gli annunci sono completamente basati su testo (non vengono utilizzati video o immagini).
  • Verranno mostrati solo nelle pagine dei risultati della Ricerca Google, in posizioni al di sotto degli annunci degli inserzionisti paganti.
  • Sono consentite soltanto le campagne con targeting per parola chiave.
  • Il costo per clic (CPC) massimo è pari a $ 2.00 USD.
  • Puoi usufruire di pubblicità AdWords gratuita per un valore di $ 10.000 USD (fino a $ 40.000 USD per i partecipanti del programma Grantspro) al mese.

Nuove regole di Google Ad Grants 2018 per le onlus

Google Ad Grants consentiva (anche ai principianti nell’ambito della pubblicità associata ai risultati di ricerca) di lanciare più facilmente campagne efficaci, in termini di conversione, comunicazione e raccolta fondi. Ora però qualcosa è cambiato:

Google Ad Grants news 2018 per le onlus

Inoltre:

  • La tua organizzazione deve essere la proprietaria del dominio al quale vengono reindirizzati gli utenti quando fanno clic sul tuo annuncio. Puoi anche usare piattaforme di terze parti per ricevere le donazioni, purché approvate dal team di Ad Grants.
  • Il tuo sito web deve comprendere una descrizione efficace e chiara dell’organizzazione e della sua missione.  Ogni pagina deve contenere informazioni sufficienti affinché un utente ne comprenda lo scopo.
  • Il sito deve essere funzionante e privo di link inaccessibili.
  • I tuoi annunci, le parole chiave e il sito web non possono contenere affermazioni che promettono risultati a seguito di una consulenza, un servizio o un acquisto. In tali affermazioni sul sito devono essere citati riferimenti verificabili.
  • L’attività commerciale non deve essere lo scopo principale del tuo sito web.  Ciò comprende la vendita di prodotti e servizi, consulenze, generazione di lead e la fornitura di referral.
  • Devi dimostrare che qualsiasi attività commerciale limitata sia a supporto della tua missione principale.
  • Se la tua organizzazione addebita costi per servizi, nel sito web deve essere descritto in che modo vengono usati i fondi, ad esempio rendendo pubblico il rapporto annuale.
  • La pubblicità sul sito web dell’organizzazione deve essere pertinente alla sua missione e non deve essere fastidiosa per gli utenti.
  • Il tuo sito web non può ospitare annunci Google AdSense o link pubblicitari affiliati. Se devi creare un collegamento a un account AdSense per ricevere i pagamenti per l’Android Market, puoi comunque iscriverti a condizione che non pubblichi annunci AdSense sul tuo sito.

Per ricevere gli avvisi, controlla le notifiche all’interno del prodotto e assicurati che l’indirizzo email utilizzato per le notifiche sia abilitato per la ricezione di email da AdWords.  Se non rispetti la scadenza di un sondaggio e il tuo account viene disattivato, è sufficiente compilare il sondaggio: in questo modo verrà avviata una verifica per il ripristino dell’account che sarà risolta entro dieci giorni lavorativi.

Google ha deciso di professionalizzare sempre di più anche chi si occupa di Search Marketing per le ONP ma soprattutto vuole migliorare l’esperienza utente nelle ricerche (molti grants sono gestiti in modo poco oculato). Ora quindi bisognerà sforzarsi ancora di più.